Social news, guadagni e utenti che arrivano al blog: ma quanti?

Tempo fa avevo parlato di alcuni servizi italiani di social news e intervistato i loro gestori. Uno dei possibili utilizzi, spesso ben visto dei gestori degli stessi servizi, è l’auto-promozione: a meno di trucchi per scalare le classifiche, un post arriverà o meno alla homepage a seconda del gradimento degli utenti. Un utilizzo di questo genere, dunque, non è negativo.

Ma quanto rendono, sia come numero di utenti che come vil denaro (perchè alcuni fanno revenue sharing, condividendo parte dei guadagni pubblicitari sulle notizie proposte dagli utenti), nella pratica? Ho preferito aspettare alcuni mesi prima di darmi una risposta: ecco i risultati per quanto riguarda i miei account.

Quanti utenti che arrivano dai servizi di social news?

L’analisi parte da febbraio 2008: il numero di servizi di social news a cui mi sono iscritto è passato, con il tempo, dai 6 iniziali ai 9 attuali. I dati tengono in considerazione solo quelli che, per ogni mese, sono rientrati nei primi 25 siti da cui gli utenti sono arrivati su questo blog. Nei grafici si vede come i servizi considerati siano 8: il motivo è che Kipapa.it non ha portato sufficienti visitatori per rientrare nemmeno una volta nei primi 25 siti di riferimento.

Utenti provenienti dai servizi di social news in relazione al totale dei referrer.



Utenti provenienti dai servizi di social news in relazione al totale degli utenti del blog.



Utenti provenienti dai servizi di social news e quelli provenienti dal solo Google sul totale.

Va detto che la mia partecipazione alla vita sociale dei servizi è stata praticamente nulla: mi sono limitato a segnalare i post sui vari servizi a cui sono iscritto. E’ probabile che una maggiore partecipazione avrebbe portato a risultati migliori.

Quanto rende il revenue sharing dei social news?

Tra i servizi a cui sono iscritto, solo Diggita.it, Pligg.it e Plimsocial.com fanno revenue-sharing. Ci sarebbe anche Kipapa.it ma, così come non compare fra i primi 25 referrer da febbraio a oggi, non ha generato neanche un centesimo di entrate AdSense.


Ecco il confronto fra le entrate AdSense generate da questo blog e quelle consolidate dei servizi di social news. Si tratta, a grandi linee, di un buon 10% del totale. Considerato il fatto che pubblico solo le i post dei blog su cui scrivo, il risultato mi sembra discreto, soprattutto in rapporto al lavoro richiesto per generarle, pochi minuti al giorno.

Probabilmente potrei ottenere risultati migliori pubblicando anche le molte notizie interessanti che leggo ogni giorno: dovrò provare per un periodo e vedere come va, in fondo il tempo impegnato sarebbe veramente poco.

E quindi?

E quindi queste sono le statistiche che riguardano me: tutto sommato è meglio di quanto mi aspettassi all’inizio. Le cose da fare per il futuro, dunque, sono:

  • Partecipare di più alla vita sociale dei servizi a cui sono iscritto
  • Segnalare più notizie e post, non solo quelli prodotti da me
  • Seguire i consigli di Giulio, validi non solo per ZicZac, ma per aumentare la propria visibilità su questo genere di servizi
This entry was posted in Senza categoria and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

14 Responses to Social news, guadagni e utenti che arrivano al blog: ma quanti?

  1. Pingback: ZicZac.it, clicca qui e vota questo articolo!

  2. Pingback: upnews.it

  3. Samuele says:

    Solo una semplice domanda:come fai a capire i guadagni adsense dei siti di socialnews?

  4. Matteo says:

    @Samuele:
    Li distinguo creando dei criteri di monitoraggio basati su URL: Impostazioni Adsense -> Criteri di monitoraggio -> Criteri URL.

    In questo modo, oltre ai totali, nei rapporti trovo anche le entrate relative ai domini che voglio controllare separatamente.

  5. Napolux says:

    Mi sa che devo rivalutare diggita…

  6. Pingback: Gioxx’s Wall » Blog Archive » Best of Week #33

  7. Pingback: Guadagnare con il blog: il mio bilancio 2008 - Matteo Moro

  8. Fabio says:

    Ciao volevo segnalare questo nuovo social news italiano:

    http://www.pubblicalo.netsons.org/

    L’ho scoperto per caso su google, davvero bella grafica anche se penso che sia nato davvero da pochissimo tempo infatti ci sono postate ancora poche notizie.

    Cmq è molto bello….

  9. stefano says:

    Oggi nasce ufficialmente il primo sito Social News monotematico settore casa, mobili e matrimoni: CasaSocial.net
    …….da oggi il web non è più come prima

  10. Matteo says:

    @stefano:
    Dichiarazione impegnativa… :-P

  11. stefano says:

    ehhehehehee purtroppo è la verità :)

  12. DanielSan says:

    Complimenti per l’analisi veramente ben dettagliata, volevo sapere se era possibile commissionarti un analisi simile a questa (mi permetto di aggiungerti in skype).

    • Matteo says:

      Ti ringrazio per i complimenti! Per quanto riguarda l’analisi su commissione… chi fa da sè fa per tre :)

      P.S. Su Skype sarà difficile trovarmi (non ce l’ho più neanche installato da un po’ di mesi a questa parte). Nel caso, ti conviene mandarmi una mail.

  13. lotti says:

    Volevo segnalare questo sito: http://www.sitiamo.com è praticamente una directory italiana dove inserire il proprio o altri con descrizione. include anche il revenue sharing e quindi oltre a farsi pubblicità al sito si può avere anche un piccolo ritorno economico.